La pazienza di Dio

198484_500337573312360_1406899570_n

“Quante volte noi desidereremmo che Dio si mostrasse più forte. Che Egli colpisse duramente, sconfiggesse il male e creasse un mondo migliore. Tutte le ideologie del potere si giustificano così, giustificano la distruzione di ciò che si opporrebbe al progresso e alla liberazione dell’umanità. Noi soffriamo per la pazienza di Dio. E nondimeno abbiamo tutti bisogno della sua pazienza. Il Dio, che è divenuto agnello, ci dice che il mondo viene salvato dal Crocifisso e non dai crocifissori. Il mondo è redento dalla pazienza di Dio e distrutto dall’impazienza degli uomini”.

(Benedetto XVI, Omelia in occasione della Santa Messa per l’inizio del ministero petrino di vescovo di Roma, 24 aprile 2005)

2 commenti su “La pazienza di Dio

  1. stefano86m ha detto:

    Perchè è diventato così difficile oggi credere?
    Perchè gli uomini vogliono renderlo impossibile con mille difficoltà?

    Gesù è sceso sulla terra perchè noi avessimo la vita e la avessimo in abbondanza…
    questa si può chiamare vita, con uomini di potere che pensano solo a prendere altro potere con il sangue e i sacrifici degli altri?

  2. unacasasullaroccia ha detto:

    Purtroppo il demonio sa che noi uomini, essendo deboli e vulnerabili, ci facciamo convincere facilmente nel credere di essere come Dio, o addirittura superiori a Lui, e in questo il cornuto ci sguazza. Dovremmo imparare tutti dall’umiltà, dall’amore che Gesù ci ha insegnato – come dici tu Stefano – scendendo sulla terra perchè avessimo la vita in abbondanza e offrendosi poi fino alla morte per noi. Non a caso ci ha detto, proprio per metterci in guardia dalla superbia, “se non diventerete come bambini non entrerete nel regno dei cieli”.

I commenti sono chiusi.