“Uno di noi”, domani raccolta firme nelle parrocchie italiane

277-0-29406_feto

11 Maggio 2013

(ASCA) – Citta’ del Vaticano, 11 mag – Domani tutte le parrocchie italiane saranno mobilitate per parlare di ‘Uno di Noi’, l’iniziativa dei movimenti per la vita di diversi paesi europei per raccogliere le firme e far arrivare alle Istituzioni europee la richiesta di riconoscere nel bambino non ancora nato un titolare a pieno titolo dei diritti umani.

”Ci auguriamo che siano migliaia e migliaia gli italiani che sottoscriveranno l’appello – afferma Maria Grazia Colombo, portavoce del Comitato italiano UnoDiNoi – e questo a prescindere dal loro essere credenti o no.

La firma non difende una questione religiosa ma l’affermazione del laicissimo principio di uguaglianza, porta a compimento il lungo cammino dei diritti umani che nel corso dei millenni ha progressivamente cancellato ingiuste aree di ‘non umanita”: gli schiavi, i neri, le donne”.

”L’Europa – prosegue la portavoce di ‘Uno di Noi’ – si vanta di essere la culla di questi diritti, eppure proprio ora che il grande sogno europeista si sta realizzando scopriamo che alla sua base non c’e’ piu’ l’uomo ma il commercio, le banche, la burocrazia. Una scelta forte per l’uomo vuol dire anche riportare il vecchio continente al cuore del suo ideale.La campagna di raccolta di adesioni proseguira’ fino al prossimo 1 novembre, ma in questa specialissima Giornata di mobilitazione ci rivolgiamo soprattutto ai credenti ai quali consegniamo una speranza in piu’: quella di dare un segno di grande unita’ su temi, come il rispetto dell’uomo, sui quali non puo’ esserci incertezza”.

Per sostenere l’iniziativa si può anche firmare direttamente online cliccando QUI e seguendo le istruzioni.
 

«Uno di noi»: da domani la raccolta di firme nelle parrocchie italiane

uno di noi

«Uno di Noi» arriva nelle chiese italiane.

50mila copie del manifesto della campagna europea per promuovere la giornata di mobilitazione e raccolta firme del 12 maggio, saranno distribuite domani con Avvenire a tutte le parrocchie.

È necessario che venga raggiunto il milione di firme per chiedere alle Istituzioni europee di porre fine al finanziamento di attività che presuppongono la distruzione di embrioni umani, in particolare nei settori della ricerca, dello sviluppo e della salute pubblica.

Il Comitato italiano per «Uno di noi» si augura pertanto che «già da domani si cominci un’ampia opera di sensibilizzazione e di promozione delle adesioni da parte di sacerdoti e laici».

Per sostenere «Uno di noi» è possibile firmare direttamente online sui siti istituzionali http://www.oneofus.eu o www.firmaunodinoi.it. Oppure tramite il modulo cartaceo disponibile per il download e la stampa. Per informazioni su adesioni, segnalazioni e materiali è attivo il call center ai numeri 06/68808002 o 0668308573.

[Fonte: Sir]

 

 

Un commento su ““Uno di noi”, domani raccolta firme nelle parrocchie italiane

  1. […] – “Uno di noi”, domani raccolta firme nelle parrocchie italiane […]

I commenti sono chiusi.