The Giver – Un film da guardare!

The-Giver_film_mondo-perfetto_recensione

(da Notizie provita)
 
Avevamo detto che il film The Giver sarebbe presto uscito in Italia, ora l’abbiamo visto.

Quella di The Giver è una società perfetta dove pace e sicurezza sono garantite. Non esistono dolore, miseria, delusione, competizione, violenza. È il mondo ideale. Gli individui rivestono ruoli ben definiti, utilmente assegnati dall’alto per la prosperità e la perequazione generale. Non esistono ricchi, non esistono poveri, non esistono fortunati o meno fortunati, è l’equilibrio assoluto. I bambini sono tutti sani, con lo stesso peso, gli anziani sono “congedati” quando non più utili e accompagnati a “riposare in pace” (nel senso che li fanno fuori). Il prezzo di tutto questo? La memoria e la libertà.

Jonas, il raccoglitore di memorie, riceve il compito di conservare le memorie sottratte agli altri uomini: amore, gioia, feste, colori, animali, guerre, violenze. Il recupero del passato dona a Jonas occhi nuovi che gli svelano il vero volto del mondo in cui vive.

Il controllo del linguaggio è il primo passo per il dominio sulle coscienze in quanto un uso improprio delle parole può provocare dolore e sofferenza; un’iniezione mattutina inibisce emozioni e sentimenti; i bambini che hanno un peso non conforme allo standard vengono soppressi.

La riscoperta della memoria (cancellata ai più) dei sentimenti e della storia porta ad un cuore nuovo: Jonas si innamora di una ragazza, si affeziona ad un bambino “imperfetto”, vede il mondo a colori, si ribella. Tenterà di riportare la società alla ragione ripristinando le memorie sottratte agli individui e cercando in prima persona di salvare le categorie deboli che il potere costituito vorrebbe eliminare.

Il futuro di The Giver è il presente del mondo attuale, la società descritta nel film è la nostra società. Un film distopico, controcorrente come pochi, che ha il coraggio di sfidare la dittatura del pensiero unico e di contrastare l’indirizzo eticamente e moralmente diabolico assunto dal nostro pianeta. Quando il potere costituito vuole imporre la sua dittatura, quando mira al controllo sugli individui, sulle nascite, sulla famiglia e sulla natura, c’è una sola via: risvegliare le coscienze, opporsi, ribellarsi, rompere gli equilibri soffocanti. Diventare come Jonas coglitori di memorie.
 
Guarda il trailer del film!

 
(fonte: Notizie provita)