Modena: la voce della mamma fa uscire un neonato dalla terapia intensiva

Cento giorni in terapia intensiva per il piccolo Alessandro, che guarisce grazie al canto della sua mamma.
 
Una storia che spiega da sola come la mamma sia una sola e come il potere della sua voce possa fare davvero miracoli. All’ospedale di Modena il piccolo Alessandro è uscito dalla terapia intensiva grazie al canto della madre.

Il bambino, che compierà 10 mesi il 4 marzo, ha trascorso ben cento giorni nel reparto di Terapia intensiva neonatale del Policlinico di Modena. Era nato prematuro, con problemi all’intestino gravi.

Gravi al punto da costringerlo in un lettino, con tanti tubi e poche speranze di essere abbracciato e cullato. Invece i medici dell’ospedale hanno ultimamente approvato l’uso di una terapia che prevede il contatto con la mamma.

Così la donna, Cristina Iossa, si è recata ogni giorno in ospedale: entrava in reparto, parlava al piccolo Alessandro e gli cantava dolci canzoncine. Questo è stato indispensabile.

Gli stessi medici hanno sottolineato come il cervello del piccolo benefici della voce della mamma, addirittura più che della voce di un eventuale papà, perché si crea un rapporto unico.

La voce della mamma è stata la luce in fondo al tunnel per il piccolo Alessandro, che seguendola è guarito del tutto. E ora potrà vivere sereno, con la sua famiglia.
 


 

(fonte: vocecontrocorrente.it)