Film Tv – Bakhita

film bakhita_thumb

Titolo Bakhita
Regista Giacomo Campiotti
Attori Stefania Rocca, Fatou Kine Boye, Fabio Sartor, Ettore Bassi, Francesco Salvi
Durata 207
Anno 2009
 

1948. Aurora Marin giunge nel convento delle Canossiane di Schio dove è appena spirata suor Bakhita e rievoca, insieme alle figlie che l’hanno accompagnata, l’incredibile vita della donna che l’ha cresciuta. Nata in un villaggio del Sudan, rapita dai negrieri e venduta al Marin, un mercante di Zianigo, Bakhita – il cui nome significa “fortunata”, perché è scampata al leone – diviene la balia di Aurora, che ha perso sua madre al momento della nascita. Violentemente osteggiata dai contadini e dagli altri servi del padrone, Bakhita si avvicina alla fede cattolica, grazie al prete del paese, ma Marin non rinuncia a lei e la perseguita per riaverla. Ne sortirà un processo di grande eco e la decisione di Bakhita di farsi suora. Prese i voti ed entrò nel catecumenato delle Madri Canossiane di Venezia. Giovanni Paolo II, nel 2000, ne farà una santa.

Produttivamente impegnativo, il film Bakhita s’inserisce nel filone delle storie di grandi uomini sconosciute al pubblico di massa, mentre si distingue dalle biografie prettamente religiose, poiché non c’è traccia né di miracoli né di apparizioni celesti. Bakhita è una storia singolare ed eccentrica che abbraccia temi universali e attuali come la diversità, la solitudine, il pregiudizio, la superstizione anche se gli avvenimenti narrati sono ambientati alla fine dell’800 inizio ‘900.

(fonte: Libreria del Santo)

 

IL FILM COMPLETO IN DUE PUNTATE (su Rai Uno):
 
http://www.rai.tv/dl/RaiTV/programmi/media/ContentItem-4e0e6ab9-b3e6-4fe7-96f7-33e182f4f09b.html?p=0
(prima parte)
 

http://www.rai.tv/dl/RaiTV/programmi/media/ContentItem-885bd4f3-66d5-4c69-829f-8f35ad74cd79.html?p=0
(seconda parte)