Papa Francesco come Benedetto XVI conferma il commissariamento delle suore americane ribelli

SUORE-USA.JPJ_-321x214 (1)

Gerhard Muller, prefetto della Congregazione per la dottrina della fede, ha discusso con papa Francesco la scelta di Benedetto XVI sulle religiose americane: «Ha riaffermato la validità del giudizio e della riforma».

Papa Francesco non si è discostato dalla linea che aveva portato papa Benedetto XVI a commissariare la Leadership Conference of Women Religious (Lcwr), che raccoglie la maggioranza delle religiose americane (l’80 per cento circa). La Lcwr, lanciata nel sociale, aveva però lasciato indietro l’insegnamento petrino che differenzia la Chiesa cattolica da qualsiasi altra Ong. Le suore, negando la centralità dell’eucarestia, erano arrivate persino a promuovere l’aborto come tollerabile, parlando dell’amore omosessuale, discutendo del sacerdozio femminile e lasciando ai sacramenti una parte poco rilevante nella vita conventuale. I loro insegnamenti erano stati definiti dalla Santa Sede come «contrari alla vita», «vicini al femminismo radicale» e «incompatibili con il Vangelo». Continua a leggere

La Chiesa americana non si “arrende” a Obama. «Non obbediremo a un’azione immorale»

All’apertura dell’assemblea dei vescovi, riuniti a Baltimora dal 12 novembre scorso, il capo della conferenza episcopale americana, Timothy Dolan, aveva fatto sue le parole del Papa al recente Sinodo dei vescovi per la nuova evangelizzazione, ricordando che «potremo sfidare questa cultura solo se noi per primi ci facciamo sfidare da Lui». Continua a leggere