Quando Bergoglio sconfisse i teologi della liberazione

jpg_1350614

Un vescovo che fu testimone diretto dello scontro ne racconta lo svolgimento e la posta in gioco. Se poi Francesco fu eletto papa, lo si deve anche a ciò che accadde nel 2007 ad Aparecida

di Sandro Magister

ROMA, 1 ottobre 2013 – Tra i pochi dirigenti di curia sinora confermati da papa Francesco alla testa dei dicasteri vaticani c’è l’arcivescovo tedesco Gerhard Ludwig Müller, prefetto della congregazione per la dottrina della fede.

Müller è discepolo e amico del peruviano Gustavo Gutiérrez, fondatore della teologia della liberazione, col quale ha anche scritto nel 2004 un piccolo libro, recentemente riedito in Italia. Continua a leggere

Tolkien e la lotta tra il bene e il male

969860_175194369323955_612376883_n

“Tolkien, nella letteratura contemporanea, riprende in Bilbo e Frodo l’immagine dell’uomo chiamato a peregrinare e i suoi eroi conoscono e sperimentano, nel cammino, il dramma che si svolge tra il bene e il male. L’uomo in cammino porta con sé una dimensione di speranza; entrare nella speranza”. Continua a leggere

Card. Bergoglio: “Distinguere non significa discriminare”

papa Francesco

«Il matrimonio precede lo Stato, è il fondamento della famiglia, la cellula della società, e viene prima di qualunque legge e della Chiesa stessa. Di conseguenza, l’adozione di un progetto di legge [che legalizzi i matrimoni omosessuali, ndr] sarà un grave passo indietro antropologico. Il matrimonio (formato da un uomo e una donna) non è uguale all’unione di due persone dello stesso sesso. Distinguere non significa discriminare, ma rispettare; differenziare per discernere vuol dire valutare correttamente, non discriminare (…). Continua a leggere

“Ratzingeriani” una cum Papa nostro Francisco

601570_10151362866332113_714462521_n

[Dal blog Continuitas]
 
La stampa non mira ad informare il lettore, ma a convincerlo che lo sta informando” (Nicolás Gómez Dávila)
 
Abbiamo atteso un po’ prima di ricominciare a scrivere per ripararci dalla melassa massmediatica che mira ad etichettare un papa per screditarne un altro. Niente di nuovo sotto il sole: è un film già visto. Ci dispiacerebbe solo se la gente si soffermasse solo su questi dettagli, senza seguire poi gli insegnamenti dell’attuale pontefice, soprattutto quando risulteranno “scomodi” per quel “mondo” che ora lo acclama, trasformando l’Osanna in un Crucifige. Continua a leggere

Qualche curiosità su Papa Francesco

images

Il mondo intero si sta chiedendo chi sia veramente Papa Francesco. La sua testimonianza umana e spirituale
è impressionante, autentico apostolo di Cristo.
In questo contesto è interessante scoprire quali sono i film, i libri, le opere d’arte preferite dal nuovo Papa.
Alle già note passioni per il calcio e per il tango, il Santo Padre annovera tra i suoi film preferiti Il pranzo di Babette, vincitore del premio Oscar nel 1987 come miglior film straniero. Sceneggiato e diretto da Gabriel Axel, il film è tratto dall’omonimo racconto di Karen Blixen, ed ha ottenuto la menzione speciale della giuria ecumenica al 40° festival di Cannes. Continua a leggere

Quando Bergoglio marciava contro le unioni gay

imagesCAT5OTN7

L’allora cardinale Bergoglio, oggi Papa Francesco, nella sua veste di Arcivescovo di Buenos Aires, condannò pubblicamente la proposta di legge in discussione al Senato argentino sulla legalizzazione del matrimonio e delle adozioni omosessuali. Scrisse lettere e appelli, convocò per domenica 11 luglio 2010 una marcia contro il matrimonio omosessuale e fece leggere in tutte le chiese, durante le messe, il seguente duro messaggio:
 

Al popolo di Dio e a tutti gli uomini e le donne di buona volontà

1. Dio vuole che tutti gli uomini si salvino e giungano alla conoscenza della verità (cf. 1 Tm 2,4). Per questo ha stabilito con l’uomo un dialogo di salvezza, che è culminato con l’incontro di Gesù Cristo, nostro Signore e compagno di cammino. Continua a leggere