Francesco e Kirill: “La famiglia si fonda sul matrimonio tra un uomo e una donna”

2016-02-13_002212 

Il 12 febbraio Cuba è stata testimone di un avvenimento atteso da mille anni: il primo incontro fra il capo della Chiesa di Roma e quello della Chiesa ortodossa russa, accompagnato dalla firma di una importante dichiarazione congiunta. Tale documento, se da un lato riconosce che permangono ancora “ostacoli” alla piena unità tra le due Chiese, dall’altro richiama “l’immutabilità dei principi morali cristiani” basati sul rispetto della dignità della persona “secondo il disegno del Creatore”. Emergono in particolare: la difesa della famiglia naturale e l’inviolabilità della vita umana dal concepimento alla morte naturale. Parole a cui i media non hanno dato risonanza, ma che a Cuba sono risuonate forti e chiare.  Continua a leggere

“L’errore più grande che ho fatto…” – Napoleone Bonaparte

10614339_458320487642340_3565597324871634496_n

Ormai prossimo alla sua fine, nell’isola di Sant’Elena, Napoleone fu intervistato da un giornalista francese. Alla domanda: «Se tornasse indietro, quale errore non rifarebbe», il grande persecutore della Chiesa diede la seguente risposta. Successivamente, prima di morire, si riconciliò con la Chiesa, si confessò e riprese la pratica della Comunione.

Solo la Chiesa è davvero cattolica

128222-800x533-500x333

di Costanza Miriano
 
Una delle cose più belle della vacanza, insieme al brivido di andare in giro senza smalto, al privilegio di poter puntare la sveglia cattolica, come la chiama il mio amico Pippo (ci si alza «quando Dio vuole»), alla bellezza di stare con le persone a cui si vuole bene, è andare a Messa in posti lontani, a volte sconosciuti, a volte estranei, e sentirsi lo stesso a casa, o comunque in un luogo amico, dove si sa di cosa si stia parlando, dove si è amici della stessa Persona, dove si è parte dello stesso corpo.

È vero, la vicina con la gonna che proviene da un’altra era geologica può avere i capelli raccolti da un’audace architettura di forcine mai vista, il signore davanti indossa una camicia fuori moda almeno dal 1972, ma queste sono quisquilie. Continua a leggere

Come si diventa santi nella Chiesa cattolica? La canonizzazione e la sua portata giuridica

giovanni paolo II

di Giancarlo Cerrelli

Le tappe per giungere a una canonizzazione sono molteplici. Dall’indagine diocesana al pronunciamento del Papa. Ripasso in vista dell’evento di domenica.

Domenica 27 aprile saranno canonizzati Giovanni XXIII e Giovanni Paolo II, due Papi, che con il loro pontificato hanno caratterizzato il secolo XX.

In vista di questo evento eccezionale, è utile esaminare brevemente le disposizioni che disciplinano la canonizzazione dei santi e verificare l’efficacia giuridica che il diritto canonico dà al decreto di canonizzazione.

È da precisare d’esordio, che il codice di diritto canonico del 1983 – a differenza di quello del 1917, che prevedeva una sezione specifica per la disciplina delle cause di beatificazione e canonizzazione – non disciplina direttamente la materia, preferendo fare, al can. 1403, un rinvio, circa la regolamentazione  della canonizzazione dei Servi di Dio, ad una legge pontificia peculiare. Continua a leggere

“I militi ignoti della fede”. Pupi Avati porta in tv i martiri cristiani dell’Europa comunista

popieluszko1

Da Popieluszko al cardinal Mindszenty, da don Findysz al vescovo Ploscaru: 14 documentari su Tv2000 raccontano la Chiesa dell’Est negli anni della cortina e di Giovanni Paolo II.
 
Le omelie di padre Popieluszko, il carcere del cardinale Mindszenty, le lettere di don Ladislao Findysz. Le vite dei martiri cristiani dell’Est Europa risplendono tra le pagine grigie della storia sovietica del secondo dopoguerra, assieme alle tante vicende sconosciute dei «militi ignoti della grande causa di Dio» (così li definì papa Wojtyla): suore, frati e laici di cui poco si è sempre saputo, ma che, con la loro fede, hanno permesso alla Chiesa di rimanere in vita al di là della cortina. A tutti loro è dedicato il ciclo di documentari in onda da questa sera 8 novembre su Tv2000. La serie, intitolata proprio I militi ignoti della fede, è ideata dal giornalista Lorenzo Fazzini e realizzata niente meno che dal regista Pupi Avati: 14 puntate da un’ora ciascuna che saranno trasmesse ogni venerdì in prima serata, più altre 14 in programma per il 2014. Continua a leggere

Il Nobel per la pace Obama prende lezioni dalla Santa Sede

COMBO Barack Obama - Papa Francesco

[dal sito UCCR, 7 settembre 2013]
 
E’ arrivata la giornata in cui Papa Francesco, nell’Angelus di domenica scorsa, ha chiesto di digiunare e di pregare in particolare modo «per la pace in Siria, in Medio Oriente, e nel mondo intero». Invitiamo tutti, cattolici e non, a seguire questa proposta che culminerà in una veglia in piazza San Pietro dalle 19 alle 23, presieduta dal Santo Padre (si potrà seguire in televisione grazie alla diretta di TV2000).

Per chi non abita a Roma sarà possibile partecipare alla veglia tramite le iniziative delle varie diocesi organizzate dai vari vescovi.. Continua a leggere

A Gerusalemme storica rettifica su Pio XII: si è speso per salvare gli ebrei

La direzione del museo dell’Olocausto di Gerusalemme, lo Yad Vashem, ha deciso di cambiare oggi il testo della lapide in cui si criticava l’operato del Pontefice Pio XII. Il nuovo testo sottolinea un numero considerevole di attività di soccorso che la Chiesa cattolica ha operato per salvare gli ebrei. Si indicano i casi in cui lo stesso Pontefice Pio XII è intervenuto per incoraggiare le attività di soccorso e salvaguardia degli ebrei. Continua a leggere…