Francesco e Kirill: “La famiglia si fonda sul matrimonio tra un uomo e una donna”

2016-02-13_002212 

Il 12 febbraio Cuba è stata testimone di un avvenimento atteso da mille anni: il primo incontro fra il capo della Chiesa di Roma e quello della Chiesa ortodossa russa, accompagnato dalla firma di una importante dichiarazione congiunta. Tale documento, se da un lato riconosce che permangono ancora “ostacoli” alla piena unità tra le due Chiese, dall’altro richiama “l’immutabilità dei principi morali cristiani” basati sul rispetto della dignità della persona “secondo il disegno del Creatore”. Emergono in particolare: la difesa della famiglia naturale e l’inviolabilità della vita umana dal concepimento alla morte naturale. Parole a cui i media non hanno dato risonanza, ma che a Cuba sono risuonate forti e chiare.  Continua a leggere

15 agosto, Chiesa in preghiera per i cristiani perseguitati

wpid-intercessione02

Il blog aderisce alla Giornata di preghiera promossa dalla Conferenza Episcopale Italiana per il prossimo 15 agosto.

Domani, quindi, giorno in cui verrà celebrata la Solennità dell’Assunzione della Beata Vergine Maria, ci uniremo alla preghiera per i fratelli cristiani perseguitati, durante la Santa Messa e attraverso la recita del santo Rosario.

“Le difficoltà del tempo presente che l’orizzonte mondiale presenta (…) ci inducono a pensare che solo un intervento dall’Alto, capace di orientare i cuori di quanti vivono situazioni conflittuali e di quanti reggono le sorti delle Nazioni, può far sperare in un futuro meno oscuro. Il Rosario è preghiera orientata per sua natura alla pace poiché consiste nella contemplazione di Cristo, Principe della pace e nostra pace. Continua a leggere

Come risponde un cristiano alla persecuzione?

img-_innerArt-_PapaFrancescoTesto

di Massimo Introvigne
 
Nel Regina Coeli del 14 aprile e nell’omelia celebrata nella Messa per la sua prima visita a San Paolo fuori le Mura Papa Francesco ha proposto una riflessione sulla persecuzione dei cristiani, e sul modo in cui il cristiano deve rispondere a un mondo che ancora oggi tanto spesso lo perseguita. Ne è emersa una vera e propria spiritualità della persecuzione, molto appropriata per il tempo presente.
La liturgia della Terza Domenica di Pasqua propone una pagina degli Atti degli Apostoli. Questa lettura – ha commentato il Papa nel Regina Coeli – riferisce che «la prima predicazione degli Apostoli a Gerusalemme riempì la città della notizia che Gesù era veramente risorto, secondo le Scritture, ed era il Messia annunciato dai Profeti. Continua a leggere

Appello per Asia Bibi

Asia Bibi

Appello tratto da Avvenire 11 dicembre 2012

Asia Bibi dalla sua cella: «Scrivete al presidente pachistano»

«Penso alla mia famiglia, lo faccio in ogni momento. Vivo con il ricordo di mio marito e dei miei figli e chiedo a Dio misericordioso che mi permetta di tornare da loro. Amico o amica a cui scrivo, non so se questa lettera ti giungerà mai. Ma se accadrà, ricordati che ci sono persone nel mondo che sono perseguitate a causa della loro fede e – se puoi – prega il Signore per noi e scrivi al presidente del Pakistan per chiedergli che mi faccia ritornare dai miei familiari». Continua a leggere