Come fanno i cristiani a sopportare la sofferenza?

untitledss

Il senso del dolore secondo il fondatore dell’Opus Dei
 
di San Josemaría Escrivá
 
ROMA, sabato, 11 febbraio 2012 (ZENIT.org).- Ora ti dirò quali sono i tesori dell’uomo sulla terra, affinché non li trascuri: fame, sete, caldo, freddo, dolore, disonore, povertà, solitudine, tradimento, calunnia, carcere…
Cammino, 194

La risposta definitiva
Davanti a queste amarezze, solamente il cristiano possiede una risposta autentica, una risposta definitiva, ed è questa: Cristo crocifisso, Dio che soffre e muore, Dio che dona il suo Cuore aperto da una lancia come pegno d’amore per tutti. Continua a leggere

Papa Francesco: il cristiano non è uno scemo allegro, ma vive la gioia come un dono

papa-francesco

«Alcune volte questi cristiani malinconici hanno più faccia da peperoncini all’aceto che proprio di gioiosi che hanno una vita bella». Spiritosa (e profonda) omelia del pontefice.

Papa Francesco, questa mattina nell’omelia alla Messa celebrata alla Casa Santa Marta, ha detto che «Il cristiano è un uomo e una donna di gioia. Il cristiano è un uomo e una donna di gioia. Questo ci insegna Gesù, ci insegna la Chiesa, in questo tempo in maniera speciale. Che cosa è, questa gioia? È l’allegria? No: non è lo stesso. L’allegria è buona, eh?, rallegrarsi è buono. Ma la gioia è di più, è un’altra cosa. È una cosa che non viene dai motivi congiunturali, dai motivi del momento: è una cosa più profonda. È un dono. Continua a leggere

Papa Francesco: un buon cristiano non si lamenta, ma affronta il dolore con gioia

1_0_689751

Anche in mezzo alle tribolazioni, il cristiano non è mai triste ma testimonia sempre la gioia di Cristo. E’ quanto affermato stamani da Papa Francesco, durante la Messa alla Casa Santa Marta. Il Papa ha sottolineato che il “sopportare gioioso” ci fa diventare giovani. Alla Messa, concelebrata con il cardinale Angelo Comastri e il cardinale Jorge María Mejía, ha preso parte un gruppo di dipendenti della Fabbrica di San Pietro.
Anche nelle tribolazioni, i cristiani sono gioiosi e mai tristi. E’ quanto sottolineato da Papa Francesco che ha messo l’accento sulla gioia di Paolo e Sila, chiamati ad affrontare prigionia e persecuzioni per testimoniare il Vangelo. Erano gioiosi, ha detto, perché seguivano Gesù nella strada della sua Passione. Una strada che il Signore percorre con pazienza. Continua a leggere

Il Papa: «Il cristiano non sia tiepido. Il Vangelo non è solo parola ma realtà vissuta»

La meditazione proposta ieri da papa Benedetto XVI ai padri sinodali: «Il più grande pericolo del cristiano non è che dica di no, ma un sì molto tiepido».

Pubblichiamo, per la sua grande rilevanza, la riflessione che ha tenuto ieri papa Benedetto XVI al sinodo dei vescovi. In particolare, troviamo interessante il richiamo del Santo Padre ai cattolici contenuto nel seguente passaggio: «Il cristiano non deve essere tiepido. L’Apocalisse ci dice che questo è il più grande pericolo del cristiano: che non dica di no, ma un sì molto tiepido. Continua a leggere