Accuse all’utopia sessantottina: «ha creato adulti infantili»

Femminismo-300x204

Secondo la nostra visione la colpa più grave delle ribellioni sessantottine è quella di aver creato degli eterni bambini, incapaci di educare e di essere testimoni credibili per le generazioni future (compresa la nostra). Ribellione all’autorità, libertinismo sessuale, laicismo, antiproibizionismo ecc. non hanno liberato l’uomo, lo hanno reso più solo, più schiavo dei suoi vizi e più impaurito della realtà. Più infantile.

Ci è sembrato di trovarne conferma, come abbiamo spiegato in un nostro articolo, in diversi interventi recenti di noti intellettuali italiani, come Antonio Polito (da leggere il suo “Contro i papà”, Rizzoli 2012), Antonio Scurati e Antonio Socci. Continua a leggere

L’amore, frutto della Creazione di Dio. Ma se fallisce?

Francesco

A Santa Marta, il Papa parla della bellezza del matrimonio avvertendo dalla trappola della “casistica”. Esorta poi a non condannare le persone che vedono fallire il proprio amore, ma accompagnarle e star loro vicino.

Torna spesso, ultimamente, la parola “casistica” nei discorsi di Papa Francesco. Specie nelle riflessioni legate a matrimonio e famiglia. Già lo scorso 20 febbraio, aprendo i lavori del Collegio cardinalizio per il Concistoro, Bergoglio aveva raccomandato “di approfondire la teologia della famiglia e la pastorale che dobbiamo attuare”, “con profondità e senza cadere nella ‘casistica’”, perché questo farebbe “inevitabilmente abbassare il livello del nostro lavoro”.

I temi di famiglia e matrimonio – temi ‘caldi’ in questo momento di forti pressioni – sono infatti troppo ampi e delicati per essere ridotti ad una serie di indagini e di dati. Continua a leggere