L’amore di un padre

1240349_10201592297032481_1424351144_n 
Questo dipinto di Vincent Van Gogh si intitola “i Primi passi”: rappresenta una scena semplice e familiare piena di gioia e di vita perché raffigura l’amore di un padre, che emozionato e commosso, attende a braccia aperte i primi passi della sua bambina.
Desidero dedicarlo a tutti i papà. Buona festa del papà!

“Non è il dolore ma l’Amore a renderci migliori”

img.2 
Lo scrittore Andrea Torquato Giovanoli racconta la sua vita, segnata dalla morte di tre figli ma ugualmente piena di gioia.

Roma, 19 Marzo 2015 (Zenit.org) Luca Marcolivio

Ci sono vite che, più di altre, sono sorprendentemente forgiate dalla Provvidenza. Uomini che hanno lottato caparbiamente per un obiettivo o per un’idea, si ritrovano inopinatamente scaraventati su un palcoscenico che, in precedenza, non avevano mai immaginato di calcare. Continua a leggere

Al padre di famiglia, al solo “avventuriero” al mondo: auguri!

10371541_620859651347710_8081411670499478923_n

di Giulia Tanel
 
Il padre:  è necessario per radicamento alla realtà e serve da trampolino verso la vita.
Si sente spesso ripetere che viviamo in una società senza padri, dove gli adulti sembrano aver abdicato alla responsabilità educativa, lasciando bambini e ragazzi privi di maestri autorevoli ai quali guardare.

Eppure il padre ha un ruolo importantissimo nei confronti figli. Proviamo qui a presentare un rapido e necessariamente incompleto quadro di alcune sue prerogative, complementari ma assolutamente differenti rispetto al portato materno.

Innanzitutto il padre ha il compito di risolvere il rapporto simbiotico madre-figlio: egli aiuta infatti il bambino a percepirsi quale persona differente dalla madre, dandogli un nome e guidandolo in un percorso che lo porta a dire “io”, permettendogli così di entrare nel tempo e nella storia. Continua a leggere

Papa Francesco: «Auguro ai papà di essere veri educatori, come san Giuseppe»

topic (2)

All’udienza generale il Pontefice ha rivolto un augurio a tutti i padri, spronandoli a imitare il santo, «modello per ogni educatore, che ha saputo attraversare il buio del dubbio».

Papa Francesco, durante l’Udienza generale davanti a oltre 60 mila fedeli, ha parlato di san Giuseppe, di cui oggi ricorre la festa. In un simpatico fuoriprogramma il Pontefice ha chiesto ai padri presenti in piazza di alzare la mano. Ha quindi fatto loro gli auguri: «Chiedo per voi la grazia di essere sempre molto vicini ai vostri figli, lasciandoli crescere, ma vicini. Loro hanno bisogno di voi, della vostra presenza, della vostra vicinanza, del vostro amore. Siate per loro come san Giuseppe: custodi della loro crescita in età, sapienza e grazia. Custodi del loro cammino. Educatori! E camminate con loro. Continua a leggere

San Giuseppe, Sposo della Beata Vergine Maria

62703_597580436936024_1046425086_n

Udienza Generale del Beato Giovanni Paolo II

(Mercoledì, 19 marzo 2003)

1. Celebriamo quest’oggi la solennità di San Giuseppe, Sposo di Maria (Mt 1,24; Lc 1,27). La liturgia ce lo addita come padre di Gesù (Lc 2,27.33.41.43.48), pronto a realizzare i disegni divini, anche quando sfuggono all’umana comprensione.

Attraverso di lui, figlio di David (Mt 1,20; Lc 1,27), si sono compiute le Scritture e il Verbo Eterno si è fatto uomo, per opera dello Spirito Santo, nel seno della Vergine Maria. Continua a leggere