Da Tex Willer a Dylan Dog

Quando verità e relativismo si scontrano nei fumetti

(da cattonerd.it)

Franco Nembrini: “In Italia e in Europa occidentale quella famosa cultura che da dopo il Medioevo ha preso le distanze dalla fede, fino a diventare dichiaratamente nemica dell’esperienza religiosa, compie la sua rivoluzione anche in Occidente; e irrompe nella vita del popolo in modo violento, in quel fenomeno storico del ’68. Negli ’60 e ’70 avviene la rivoluzione. Questa cultura entra improvvisamente nella vita della gente, attraverso la televisione, il giornalismo e la Scuola di Stato. Così saltò in modo violento il rapporto tra due generazioni. Una generazione di padri, che voleva dare la fede ai propri figli, si trovarono di fronte a figli che non erano più in grado di riceverla. Cos’è che non capirono questi genitori? Era accaduta una cosa senza precedenti, che non erano divisi dai loro figli da venticinque anni, ma che a separarli si erano infilati cinquecento anni di storia. Una distanza incolmabile.”

Continua a leggere

Don Camillo a fumetti in un’asta di beneficenza        

Don_Camill220_48635732

​La casa editrice ReNoir Comics, che da anni pubblica le versioni a fumetti dei raconti di Giovannino Guareschi, ha organizzato un’asta di beneficenza su ebay mettendo in vendita i disegni originali realizzati da quattordici disegnatori italiani per il decimo volume della serie dedicata a Don Camillo. I proventi dell’asta sono destinati al Comitato Hospital Piccole Figlie http://www.comitatohpf.org/ che opera a favore dell’ospedale Piccole Figlie di Parma travolto dalla piena del torrente Baganza il 13 ottobre 2014. L’alluvione ha infatti severamente danneggiato l’ospedale, rendendo inutilizzabile gran parte delle attezzature e delle strumentazioni sanitarie. Le tavole sono state donate dagli autori, tutti professionisti del settore. Continua a leggere