Il Papa saluta l’America e lancia un appello «Difendete la famiglia, qui si gioca il futuro»

img-_antPrmPianoTpl1-_pap1_86

di Massimo Introvigne
 
Domenica 27 settembre 2015 il Papa ha concluso a Filadelfia il suo viaggio negli Stati Uniti. Prima della Messa nella nottata italiana che ha concluso di fronte a un milione di persone l’Incontro mondiale delle famiglie, Francesco aveva visitato sabato 26 lo storico Independence Mall, celebrando la libertà religiosa, e iniziato con una veglia di preghiera il suo dialogo con il popolo delle famiglie. Poi, domenica, gli incontri con i vescovi e con i detenuti dell’Istituto di correzione Curran-Fromhold. Nella città della Rivoluzione americana il Papa ha riaffermato con parole particolarmente forti l’impegno della Chiesa per la libertà religiosa, che non è solo libertà di culto ma diritto delle religioni a essere parte integrante della società e della cultura, e per la famiglia, senza la quale- ha detto – la società si corrompe e la stessa Chiesa non esisterebbe. Continua a leggere

Che bello avere il Papa tra noi!

imagescacnoz29

Si è conlcuso oggi con la Santa Messa del Papa il VII Incontro mondiale delle famiglie a Milano. Centinaia di migliaia di persone hanno letteralmente “invaso” la città, prima per partecipare al Congresso delle famiglie svoltosi presso la Fiera di Milano e poi per accogliere il Santo Padre Benedetto XVI negli ultimi 3 giorni per ascoltare da lui parole di speranza e di gioia.

Ieri sera, mio marito ed io siamo andati alla Veglia delle testimonianze. Erano le otto e mezzo della sera all’aerodromo di Bresso, ormai affollatissimo per l’arrivo del Papa. Sul palco la festa era già iniziata a metà pomeriggio, con tanta musica che apriva la strada alle vere protagoniste dell’evento, assieme al Pontefice: le famiglie. Continua a leggere…

La visita del Papa a Milano sottrae soldi ai terremotati?

1084291 CARTELLONE DI PUBBLICITA' PER IL FAMILY DAY

Prendo spunto dal commento di un amico su Facebook, per rispondere anch’io a quanti sul web (e non solo) in maniera strumentale e totalmente illogica stanno infangando la Chiesa e contestando la visita del Papa a Milano per l’Incontro mondiale delle famiglie.

Tralasciando l’importanza che questo Incontro con il S. Padre riveste (o dovrebbe rivestire) per tutti noi, poichè riflettere e pregare con il Papa per la famiglia significa riflettere e pregare per la società intera, significa andare al cuore dei problemi che oggi affliggono la comunità umana a causa della disgregazione della famiglia, significa comprendere che solo ripartendo dalla famiglia monogamica e indissolubile, Chiesa domestica e santuario della vita, si possono ricostruire anche le relazioni umane oggi così sfilacciate… Tralasciando tutto questo, la campagna contro la visita del Papa è pretestuosa e faziosa, e non ha basi logiche, nè economiche. Continua a leggere…

La gioia e la speranza negli occhi

20622

Se ci guardiamo intorno, vediamo un mondo che crolla, non solo sotto le macerie del terribile terremoto che purtroppo ha colpito la terra emiliana, ma anche e soprattutto moralmente: aborti, eutanasia, eugenetica, pedofilia, pornografia, minacce all’istituzione della famiglia naturale fondata sul matrimonio, invidie e divisioni, tangenti persino nello sport…

Il mondo si sta svuotando di ogni valore. Eppure la speranza non può morire, e in questi giorni, al Family 2012, migliaia di persone piene di entusiasmo (silenziose anime che guardano al di là della povertà di questa terra, per rivolgersi a Colui che, solo, può saziare la nostra anima) donano una nuova luce di speranza. Continua a leggere…

Lettera ai fedeli ambrosiani in vista del VII Incontro mondiale delle famiglie

Carissimi,

nell’imminenza del VII Incontro mondiale delle famiglie voglio rivolgermi a ciascuno di voi per richiamare ancora una volta il significato di questo decisivo evento ecclesiale. Nel contesto sociale e culturale attuale, l’Incontro mondiale delle famiglie è per le nostre comunità e per tutti noi un’occasione unica e preziosa per riconoscere e rendere chiara testimonianza del valore ecclesiale e sociale della famiglia. Continua a leggere