Interpellanza Ncd al Senato sugli opuscoli Unar. Si blocchi la loro distribuzione nelle scuole

On. Eugenia Roccella

Sei senatori del Nuovo Centrodestra hanno presentato la seguente interpellanza.

Presidente Consiglio dei ministri

Per conoscere – premesso che

Nel dicembre 2013 i sottoscritti hanno presentato una interpellanza nella quale sottolineavano come l’attività dell’Unar (Ufficio nazionale antidiscriminazione), costituito presso la Presidenza del Consiglio, si è allargata a materia non di sua competenza come le problematiche LGBT;

che i lavori elaborati dall’Unar con la consulenza di un gruppo di lavoro costituito da 29 associazioni che raggruppano gli omosessuali italiani, appaiano nel sito della Presidenza del consiglio, con contenuti che contraddicono apertamente il dettato del DPCM 11 dicembre 2011 secondo il quale l’ufficio “deve operare in piena autonomia di giudizio ed in condizione di imparzialità”; Continua a leggere

Può il Ministero educare gli alunni senza il consenso dei genitori?

educazione_sessuale_interpellanza-615x380

Lo scorso martedì 14 gennaio, nella seduta parlamentare n.151, gli onorevoli Gianluigi Gigli, Lorenzo Dellai e Mario Sberna hanno presentato una interpellanza urgente al Ministro dell’istruzione, dell’università e della ricerca, per segnalare irregolarità e violazioni messe in atto dai programmi dall’Ufficio Nazionale Antidiscriminazioni Razziali (U.N.A.R.), in merito a programmi educativi basati sugli orientamenti sessuali di lesbiche, gay, bisessuali e trans (LGBT).

Gli onorevoli rilevano che il documento denominato Strategia nazionale per la prevenzione e il contrasto delle discriminazioni basate sull’orientamento sessuale e sull’identità di genere è stato adottato successivamente alle dimissioni del Governo Monti ed in regime di ordinaria amministrazione, “senza essere stato sottoposto alla valutazione e al dibattito parlamentare”. Continua a leggere