La memoria necessaria

memoria

Se nella vita di tutti i giorni il confine tra ciò che unisce e ciò che divide è in perenne oscillazione e talvolta difficile da individuare, con il rito della commemorazione – di ogni commemorazione – l’uomo esperimenta la possibilità di un incontro duplice: con il prossimo e con sé stesso. Perché commemorare significa certamente ricordare insieme, ma questo è possibile solo se la memoria risulta già avvertita da ciascuno come valore e come risorsa. Diversamente la commemorazione scema, perde forza e in definitiva si riduce a ricorrenza. Continua a leggere

Beato Giovanni Paolo II

Il Gigante di Dio

« Fratelli e Sorelle! Non abbiate paura di accogliere Cristo e di accettare la sua potestà!

Aiutate il Papa e tutti quanti vogliono servire Cristo e, con la potestà di Cristo, servire l’uomo e l’umanità intera!

Non abbiate paura! Aprite, anzi, spalancate le porte a Cristo!

Alla sua salvatrice potestà aprite i confini degli Stati, i sistemi economici come quelli politici, i vasti campi di cultura, di civiltà, di sviluppo. Non abbiate paura! » Continua a leggere