Milano, apre la strada delle abbazie

ABBAZIA

Da Morimondo (nella foto) a Viboldone, cento chilometri che attraversano la storia di un popolo.
 
Una strada unisce le abbazie a sud di Milano. Un itinerario stratificato dalla storia, a partire dalla prima metà del XII secolo, quando i monaci fondarono nella piana del Ticino la comunità di Morimondo o lo stesso San Bernardo di Clairvaux, giunto al di qua delle Alpi, pose la prima pietra di Chiaravalle milanese. Furono i Cistercensi a imbrigliare le acque nei canali d’irrigazione, costruendo fossati e marcite per rendere fertili i terreni. Un esempio ricavato dall’”ora et labora” benedettino e seguito dagli Umiliati. I monaci bonificarono larga parte di quel territorio che dal 1990 forma i 46.300 ettari del Parco agricolo Sud Milano. Continua a leggere