Meditazione sulla misericordia

img-_innerArt-_BergoglioAngelus

Meravigliosa meditazione del Papa sulla misericordia di Dio!

****

di Massimo Introvigne
 
Nella Messa e nell’Angelus del 17 marzo – prendendo spunto dal Vangelo del giorno, che narra l’episodio dell’incontro di Gesù con l’adultera, salvata dalla lapidazione con le parole «Chi di voi è senza peccato, scagli la prima pietra», quindi invitata a «non peccare più» – Papa Francesco ha proposto una meditazione sulla divina misericordia. Queste meditazioni ricordano da vicino quelle del beato Giovanni Paolo II (1920-2005) che – quando s’imbatteva in questa pagina del Vangelo – spesso ricordava l’icona della Divina Misericordia di santa Faustina Kowalska (1905-1938), popolare in Polonia ma anche nell’Argentina da cui proviene il regnante Pontefice. Continua a leggere

La pazienza di Dio

198484_500337573312360_1406899570_n

“Quante volte noi desidereremmo che Dio si mostrasse più forte. Che Egli colpisse duramente, sconfiggesse il male e creasse un mondo migliore. Tutte le ideologie del potere si giustificano così, giustificano la distruzione di ciò che si opporrebbe al progresso e alla liberazione dell’umanità. Noi soffriamo per la pazienza di Dio. E nondimeno abbiamo tutti bisogno della sua pazienza. Il Dio, che è divenuto agnello, ci dice che il mondo viene salvato dal Crocifisso e non dai crocifissori. Il mondo è redento dalla pazienza di Dio e distrutto dall’impazienza degli uomini”.

(Benedetto XVI, Omelia in occasione della Santa Messa per l’inizio del ministero petrino di vescovo di Roma, 24 aprile 2005)