Cellule immunitarie adulte fanno regredire il cancro

staminali_embrioni_sclerosi-e1481444342416

Abbiamo parlato più volte di cellule staminali. Abbiamo spiegato che la ricerca sulle cellule embrionali finora è servita a solo ad uccidere embrioni e a soddisfare l’ansia di hybris degli scienziati scientisti.

Oggi, parliamo di cellule non staminali, cellule umane in grado di far regredire i tumori.
La vicenda è stata pubblicata dalla Associated Press negli ultimi giorni dell’anno appena trascorso dal titolo: ” Cells dripped into the brain help man fight a deadly cancer ” (Cellule inoculate nel cervello aiutano un uomo a sconfiggere un cancro mortale).

Qui – come dicevamo – si  sono usate cellule non staminali, cellule adulte prese dal corpo del paziente malato di cancro.

Richard Grady, 50 anni, è stato curato con la terapia cellulare chiamata  CAR-T. Continua a leggere