Beato Antonio Rosmini-Serbati (1797-1855)

91566E

di Ignazio Cantoni

Comparso sul n. 355 di Cristianità (gennaio-marzo 2010)
 
1. La vita, l’opera e le opere
Antonio Francesco Davide Ambrogio nasce il 24 marzo 1797 a Rovereto, in Trentino, in un’antica e nobile famiglia, da Pier Modesto (m. 1820), Patrizio Tirolese e Nobile del Sacro Romano Impero, e da Giovanna dei conti Formenti di Riva (1757-1842), secondo di quattro figli. Studia fin da giovane filosofia, cimetandosi nella stesura di operette, e poi teologia all’università di Padova, e nel 1821 è ordinato sacerdote.
Attratto fin da subito dalle problematiche politiche, forma il suo pensiero sulla letteratura contro-rivoluzionaria, in specie del conte savoiardo Joseph de Maistre (1753-1821) — «pensatore sublime» —, e dello studioso svizzero Karl Ludwig von Haller (1768-1854). Continua a leggere