Francesco apre i lavori: «Non siamo un parlamento che cerca compromessi»

2015-10-05T074017Z_869468426_GF10000232649_RTRMADP_3_POPE-SYNOD-kpzF-U10601583743899GXG-700x394@LaStampa.it

“Il Sinodo non è un parlamento, dove per raggiungere un consenso si patteggia, si negozia e si cerca un compromesso” ma “l’unico metodo del sinodo è quello di aprirsi allo Spirito santo con coraggio apostolico, umiltà evangelica e orazione fiduciosa”. Papa Francesco ha aperto oggi con questa raccomandazione la prima sessione del Sinodo ordinario sulla famiglia (4-25 ottobre).

Di seguito il testo completo:
 

Cari Beatitudini, Eminenze, Eccellenze, fratelli e sorelle,

La Chiesa riprende oggi il dialogo iniziato con la convocazione del Sinodo Straordinario sulla famiglia – e certamente anche molto prima – per valutare e riflettere insieme sul testo dell’Instrumentum laboris, elaborato a partire dalla Relatio Synodi e dalle risposte delle Conferenze Episcopali e degli organismi aventi diritto. Continua a leggere

L’uomo di oggi “ridicolizza” la famiglia e l’amore, ma ne è assetato

pope-francis-green

Alla messa che dà inizio al Sinodo su “La vocazione e la missione della famiglia nella Chiesa e nel mondo contemporaneo”, papa Francesco sottolinea i paradossi della società globalizzata: “: tanta potenza accompagnata da tanta solitudine e vulnerabilità”. L’uomo di oggi “ridicolizza” la famiglia e l’amore, ma ne è assetato. La Chiesa testimonia l’amore indissolubile, ma non dimentica e cura “l’uomo che cade o che sbaglia”. “Una Chiesa con le porte chiuse tradisce sé stessa e la sua missione, e invece di essere un ponte diventa una barriera”.
 
Città del Vaticano (AsiaNews) – In un “contesto sociale e matrimoniale assai difficile”, la Chiesa è chiamata a vivere “la sua missione nella fedeltà, nella verità e nella carità”. Papa Francesco ha tracciato così le piste su cui camminerà il Sinodo che si apre oggi, dal tema “La vocazione e la missione della famiglia nella Chiesa e nel mondo contemporaneo”. Alla messa presieduta stamane dal pontefice nella basilica di san Pietro, hanno partecipato tutti i membri del Sinodo che inizierà domani i suoi lavori. Continua a leggere

Ripartiamo da Nazareth per il Sinodo

papaOmelia375_300

L’omelia di Papa Francesco per la Veglia di preghiera per il Sinodo sulla famiglia
 
Piazza San Pietro, 3 ottobre 2015
 
Care famiglie, buonasera!
A che giova accendere una piccola candela nel buio che ci circonda? Non sarebbe ben altro ciò di cui c’è bisogno per diradare l’oscurità? Ma si possono poi vincere le tenebre?

In certe stagioni della vita — questa vita pur carica di risorse stupende — simili interrogativi si impongono con forza. Di fronte alle esigenze dell’esistenza, la tentazione porta a tirarsi indietro, a disertare e a chiudersi, magari in nome della prudenza e del realismo, fuggendo così la responsabilità di fare fino in fondo la propria parte. Ricordate l’esperienza di Elia? Il calcolo umano suscita nel profeta la paura che lo spinge a cercare rifugio. Continua a leggere

Sinodo, veglia di preghiera delle famiglie in Piazza San Pietro

1568511_Articolo

Tutto pronto per il Sinodo sulla Famiglia: domani alle 10.00 la Messa inaugurale presieduta dal Papa nella Basilica Vaticana. Questa sera alle 19.00 la veglia di preghiera delle famiglie con Francesco promossa dalla Conferenza episcopale italiana in Piazza San Pietro. Il servizio di Sergio Centofanti:

Sono attese migliaia di famiglie da tutta l’Italia questa sera per la veglia di preghiera per il Sinodo con le testimonianze di coppie di sposi e fidanzati e l’omelia del Papa. Saranno presenti anche le associazioni e i movimenti ecclesiali con i loro leader: Azione cattolica, Neocatecumenali, Carismatici, Focolari, Sant’Egidio, Scout e altri ancora. 270 i Padri Sinodali che partecipano all’assemblea di quest’anno insieme a 18 coppie di sposi e genitori e a 14 rappresentanti di altre Chiese e comunità cristiane. Continua a leggere