Per certo la via non è il neoprogressismo. Lo dice perfettamente Paolo VI, che domenica diventerà beato

483x309 (1)

Domenica Papa Francesco proclamerà beato Papa Paolo VI, il cui magistero andrebbe oggi riscoperto e ristudiato dentro e fuori la Chiesa. Se lo si facesse, si eviterebbero molti degli scandali e delle tristezze cui invece il fedele è quotidianamente costretto.
 
Dal discorso ai vescovi dell’America Latina, Bogotà, 24 agosto 1968

«La fede è la base, è la radice, è la fonte, è la prima ragione d’essere della Chiesa, ben lo sappiamo. E sappiamo anche quanto essa è oggi insidiata dalle correnti più eversive del pensiero moderno. La diffidenza, che, anche negli ambienti cattolici, si è diffusa sulla validità dei principi fondamentali della ragione, ossia della nostra «philosophia perennis», ci ha disarmati di fronte agli assalti, spesso radicati e capziosi, di pensatori di moda; il «vacuum», lasciato nelle nostre scuole filosofiche dall’abbandono della fiducia nei grandi maestri del pensiero cristiano, è spesso invaso da una superficiale, e quasi servile, accettazione di filosofi di moda, spesso altrettanto sempliciste che astruse; e queste hanno scossa la nostra normale, umana, sapiente arte del pensare la verità; Continua a leggere

“La Chiesa è depositaria del potere delle chiavi”

Udienza generale di Papa Francesco

Il Pontefice all’Udienza generale di oggi ha parlato della remissione dei peccati e della necessità che essa passi attraverso la Chiesa, che – per volontà di Gesù – è depositaria del “potere delle chiavi”.

Di seguito il testo integrale della Catechesi.

 

Cari fratelli e sorelle, buongiorno!

Mercoledì scorso ho parlato della remissione dei peccati, riferita in modo particolare al Battesimo. Oggi proseguiamo sul tema della remissione dei peccati, ma in riferimento al cosiddetto “potere delle chiavi”, che è un simbolo biblico della missione che Gesù ha dato agli Apostoli.

Anzitutto dobbiamo ricordare che il protagonista del perdono dei peccati è lo Spirito Santo. Nella sua prima apparizione agli Apostoli, nel cenacolo, Gesù risorto fece il gesto di soffiare su di loro dicendo: «Ricevete lo Spirito Santo; a chi rimetterete i peccati saranno rimessi e a chi non li rimetterete, resteranno non rimessi» (Gv 20,22-23). Continua a leggere

Il Papa alla Rota Romana: la carenza di fede può ferire la validità del matrimonio

imma20

Magistrale discorso di Benedetto XVI alla Rota Romana. Non si può non riportare tutto, anche per l’importanza che merita l’argomento.

*****

Cari Componenti del Tribunale della Rota Romana!

È per me motivo di gioia ritrovarvi in occasione dell’inaugurazione dell’anno giudiziario. Ringrazio il vostro Decano, Mons. Pio Vito Pinto, per i sentimenti espressi a nome di tutti voi e che contraccambio di cuore. Continua a leggere

Tre catechesi del Papa. La nuova evangelizzazione e l’arte per insegnare la fede come verità oggettiva

Il 31 ottobre Benedetto XVI ha continuato nell’udienza generale il suo ciclo di catechesi sulla fede. Rispetto al tema di questa catechesi – la Chiesa come «luogo della fede» e della sua trasmissione – rappresentano, per così dire, corpose note a piè di pagina l’omelia nella Messa conclusiva del Sinodo, del 28 ottobre, e la commemorazione – nella serata dello stesso 31 ottobre – del quinto centenario dell’inaugurazione dell’affresco di Michelangelo Buonarroti (1475-1564) sulla volta della Cappella Sistina. Continua a leggere