Cellule staminali adulte «riparano» i bronchi, a Milano primo caso al mondo

Staminali375_300 È opera di ricercatori italiani la prima procedura al mondo «di riparazione del tessuto bronchiale con cellule staminali » concluso con successo. La tecnica, eseguita all’Istituto europeo di oncologia (Ieo) di Milano, ha riguardato un paziente di 42 anni alle prese con le conseguenze dell’asportazione del polmone destro a causa di un mesotelioma pleurico, un tumore molto aggressivo e noto per i suoi legami con l’esposizione alle fibre dell’amianto. I medici, per guarirlo da una piccola fistola bronchiale e ripristinare così le funzioni danneggiate dall’intervento, hanno prelevato le cellule staminali adulte mesenchimali dal suo midollo osseo.

Le cellule sono state lasciate moltiplicare in laboratorio e quindi reiniettate tramite una procedura mininvasiva nell’area del bronco dove si era creata una fistola post-chirurgica, «una sorta di ‘ferita aperta’ – affermano i medici – tra il bronco e il cavo pleurico, dovuta alla mancata cicatrizzazione fisiologica che normalmente avviene dopo la chirurgia». Continua a leggere