La vittoria di Obama…

“Per gli Stati Uniti, il meglio deve ancora venire”: così Barack Obama ha arringato i suoi elettori nel discorso della sua vittoria a Chicago.

Il presidente degli Stati Uniti ha conquistato il suo secondo termine, accettato anche dallo sfidante Mitt Romney, ma gli economisti guardano con preoccupazione al futuro. Mentre si diffonde nel mondo la notizia della vittoria di Obama, i mercati asiatici segnano pochi cambiamenti: quasi piatte le borse di Tokyo, Seoul e Hong Kong. Continua a leggere

“Libertà religiosa minacciata”. I vescovi americani votano contro Obama e aprono un sito web

IL FOGLIO, 06 novembre 2012

A poche ore dalle elezioni americane la Conferenza episcopale statunitense prende a tutti gli effetti la sua posizione. Ad altro non lascia pensare il nuovo sito Internet lanciato in rete con perfetto tempismo: firstamericanfreedom.com è il nome di battesimo. Il sito suona sostanzialmente come una chiamata alle armi in vista delle elezioni: “Negli Stati Uniti” si legge a tutta pagina, “la libertà religiosa è gravemente minacciata”. Continua a leggere

Scola: e se i cattolici non fossero nel “contenitore” politico giusto?

Nelle settimane centrali di settembre la vicenda del registro milanese delle coppie di fatto ha subito un’accelerazione impressionante.

Il 18 settembre, giorno in cui la Chiesa ricorda S. Giuseppe da Copertino (1603-63), testimone eccezionale di purezza, il registro delle unioni civili è entrato formalmente in vigore e si è assistito ad un capannello gay-vip, compiaciuto, inneggiante al vero e proprio matrimonio tra persone dello stesso sesso. Il corteo trionfale di Dan Lerner (fratello di Gad) e “compagni” ha inaugurato una fase di “recrudescenza”, durante la quale, nel PD e nella società italiana, il corifeo favorevole alle istanze gay ha raggiunto un’intensità quasi quotidiana. Continua a leggere

Buon governo e valori non negoziabili

"Allegoria del Buon Governo", Ambrogio Lorenzetti, Palazzo Pubblico, Siena, 1337-1339

Quante volte sentiamo politici, commentatori, laicisti militanti, o anche gente comune al bar o al lavoro, accusare la Chiesa di ingerenza nelle questioni pubbliche e politiche? “Come può la Chiesa occuparsi di politica, quando invece dovrebbe solo pensare a pregare?”. Molti vorrebbero, insomma, relegare la fede alla sfera del privato negandone così la dimensione pubblica e preferirebbero una Chiesa chiusa in sacrestia.

E’ opportuna una premessa fondamentale.

Esiste un diritto naturale che, proprio perchè tale, può essere compreso da tutti, in qualunque momento ed in qualunque cultura, e che dunque non è accessibile solo ai credenti. Continua a leggere

Bagnasco: “Sui valori non si può mercanteggiare”


 
Carissimi Fratelli e Sorelle nel Signore,

festeggiare San Lorenzo, al quale è dedicata questa nostra cattedrale, è sempre un caro appuntamento. Egli diede la sua vita per Cristo nella persecuzione di Valeriano, nel III secolo, a soli quattro giorni dal martirio di Papa Sisto II e di altri quattro diaconi. Continua a leggere