Confessione di un ex-abortista

Bernard Nathanson_4

del dr. Bernard Nathanson
 
Sono personalmente responsabile di aver eseguito 75.000 aborti. Ciò mi legittima a parlare con autorevolezza e credibilità sull’argomento. Sono stato uno dei fondatori della National Association for the Repeal of the Abortion Laws (NARAL), nata negli Stati Uniti, nel 1968. A quel tempo, un serio sondaggio d’opinione aveva rilevato che la maggioranza degli Americani era contraria a liberalizzare l’aborto. In capo a soli 5 anni, noi riuscimmo a costringere la Corte Suprema degli Stati Uniti ad emettere la decisione che, nel 1973, legalizzò l’aborto completamente, rendendolo possibile virtualmente fino al momento del parto.

Come ci riuscimmo? È importante capire le strategie messe in atto perché esse sono state utilizzate, con piccole varianti, in tutto il mondo occidentale al fine di cambiare le leggi contro l’aborto. Continua a leggere

Nel villaggio manca la chiesa. E un uomo decide di costruirla…con la neve

snowchurch

di Gelsomino Del Guercio
 
Nel villaggio di Sosnovka, nel cuore della Siberia, non c’è una chiesa. E così, «approfittando» del rigido inverno, un abitante locale ha pensato bene di costruirne una tutta di neve.

L’edificio è piccolo, ma ben fatto, con tanto di icone sacre e altare, una copia del Nuovo Testamento, e una croce ortodossa sulla cupoletta che lo sormonta (Avvenire, 10 febbraio)
 
12 METRI CUBI DI NEVE

L’autore, Aleksandr Batiokhtin, ci ha lavorato per due mesi, usando 12 metri cubi di neve. La chiesetta, purtroppo, è destinata a sciogliersi con l’inevitabile arrivo della primavera, ma il lavoro di Batiokhtin ha scaldato i cuori e le anime. Continua a leggere

La tradizione cattolica incontra il gospel

edwin-fawcett

L’artista Edwin Fawcett propone un’accoppiata inaspettata, che però funziona 
 
È un abbinamento inaspettato: Gospel e… cattolicesimo? Ma Edwin Fawcett fa proprio questo. Prende la ricchezza delle Scritture e della tradizione cattolica e l’unisce al sound dolce e sentimentale del gospel.

La realizzazione del suo ultimo album, “Lift Your Eyes”, ha richiesto più di dieci anni di lavoro. In esso riecheggiano le parole del profeta Isaia. Edwin dice che le parole di Isaia “hanno offerto qualcosa di diverso – un messaggio più profondo e intimo da Dio a me, che parla di Dio e di me”.

“You are precious” (in italiano “tu sei prezioso”) è un messaggio rivolto a tutti, soprattutto a coloro che sono lontani, che non si sentono amabili, perdonabili, degni. Continua a leggere

Nonostante le nostre debolezze, Dio continua a voler contare su di noi

Nonostante le nostre debolezze, Dio continua a voler contare su di noi

(da Aleteia)
 
L’artista cattolica Dana Catherine condivide l’ispirazione dietro il suo ultimo singolo
 
Dana Catherine è abbastanza nuova nella scena musicale cattolica; ma con una voce simile a quella di Francesca Battistelli, uno stile che richiama quello meraviglioso di Marie Miller e un’aria di allegria proprio come Sara Bareilles, sicuramente farà strada.

E se il suo recente crowdfunding dovesse rivelare qualcosa, sembrerebbe che abbia già ottenuto un certo seguito, oltrepassando l’obiettivo in meno di due settimane. Ha anche attirato l’attenzione di Jennifer Fulwiler, che l’ha invitata come ospite del suo programma Sirius XM dopo aver scoperto su Twitter il singolo di Dana Catherine “My Savioir in Me”. Continua a leggere

Lead, Kindly Light: John Henry Newman sung by Audrey Assad

newman-862x1024

di Robert Cheab

(dal blog Theologhia)
 
Sentire questo poema di Newman cantato così bene, mi ha riportato con la mente ai tempi dello studio della teologia, quando abbiamo fatto un corso prevalentemente su Newman. Durante quel corso, il docente, il caro gesuita p. Michael Paul Gallagher, ci raccontò che il giorno in cui Newman ricevette la notizia della sua nomina a fellow ad Oxford stava suonando il violino. Era così preso dalla musica che non intese del tutto le parole del messaggero e proseguì – dopo essersi accontentato di annuire alla notizia – a suonare come se niente fosse. Solo dopo si accorse di quanto gli è stato annunciato e corse di gioia verso Oxford.

Ecco, me lo immagino così allegro allora a sentire il suo poema più famoso cantato così bene.

Buon ascolto!

Segue sotto il testo del poema in inglese e poi in italiano Continua a leggere

Tutta la freschezza di JJ Heller in “This Year”

jj-heller-featured-image

(da Aleteia)
 
Ogni nuovo anno inizia con l’entusiasmo dei buoni propositi e anche se non vogliamo ammetterlo perché magari non ci piace, ognuno di noi fa un bilancio personale, desidera che il nuovo anno sia migliore e si pone degli obiettivi da raggiungere o si impone di non ripetere gli stessi errori.

JJ Heller, in tutta la sua spumeggiante freschezza, condivide con noi i suoi buoni propositi e ci regala un pezzo pieno di vita e coraggio. Non serve vivere nel rimpianto e soffermarsi in ciò che non va; non è importante quante volte si cade ma quante riusciamo a rialzarci; i nostri occhi vanno addestrati per vedere sempre e comunque tutto ciò che c’è di positivo nelle situazioni perché solo così ci sentiremo vivi e non intorpiditi.

E se imparassimo a pensare un po’ meno a noi stessi e di più agli altri? Continua a leggere

Nick Fabian

cecilia-nick-fabian-gallery-3

(da Aleteia)

“Il mio obiettivo è far alzare lo sguardo alle persone, portandole ad ammirare la bellezza trascendente che la musica può far sperimentare”.
Nick Fabian

Nick Fabian è stato descritto come la “perfetta combinazione tra la gioia del sabato sera e la riflessività della domenica mattina”.

E questa perfetta combinazione sembra piacere alle persone. Dopo il successo della sua “Stuck In My Head”, l’ultimo video “How Do You Do That” sta diventando rapidamente virale, e siamo sicuri che anche questo sarà una grande successo.

Il giovane artista – figlio di musicisti professionisti, entrambi dell’orchestra sinfonica di Dallas – inizialmente studiò canto lirico. Dopo il primo anno da matricola, però, sentì il bisogno di cambiare (musicalmente e non solo). La vita delle confraternite universitarie lo aveva spinto verso una profonda spirale di decadenza, lasciandogli il desiderio di avere di più. Continua a leggere

Il mondo visto con gli occhi dei bambini con bisogni speciali

Un video musicale eccezionale, ispirato dall’esperienza di due sorelle nei campi estivi

Nove anni di volontariato in un campo per bambini con bisogni speciali hanno lasciato un marchio indelebile nel cuore delle sorelle Lauren e Nicky Costabile.

E quando non sono impegnate nel volontariato, le ragazze adorano fare musica: compongono infatti, insieme a loro cugina Emily Dolan, la band The CostaCrew. La loro canzone “If I Could See Through Your Eyes” (riprodotta qui sopra) è stata un’opportunità per unire i due mondi. Continua a leggere

La preghiera al crocifisso di San Damiano

Il-Crocifisso-di-San-Damiano-e-San-Francesco

In un momento particolare della vita, di difficoltà o smarrimento, possiamo rivolgerci al crocifisso, come fece San Francesco (di cui oggi la Chiesa fa memoria) con il crocifisso di San Damiano. Come illumino’ il poverello, possiamo chiedere che Dio illumini anche noi. Francesco recitava questa preghiera già nel 1205-1206, durante il periodo del suo discernimento vocazionale, quando frequentava la piccola chiesa di San Damiano, dove si trovava il Crocifisso bizantino ancora visibile oggi nella Basilica di Santa Chiara ad Assisi.
 
PREGHIERA:

O alto e glorioso Dio,
illumina le tenebre
del cuore mio.
Dammi una fede retta,
speranza certa,
carità perfetta
e umiltà profonda. Continua a leggere

Un artista cattolico di Nashville parla dell’ispirazione profetica dietro al suo ultimo album

cecilia pj anderson articolo

“L’odio è un peso che non voglio più portare”.
 
Questo pensiero ha svegliato PJ Anderson nel cuore della notte. L’artista di Nashville ha subito iniziato a comporre la canzone “Mercy, Mercy”, che ha poi dato anche il titolo al suo album.

Questo è successo nel gennaio 2015. Due mesi dopo Papa Francesco ha dichiarato il 2016 come Anno giubilare della Misericordia.

“Non penso sia una coincidenza”, ha detto Anderson. “Dio ha messo questa canzone nel mio cuore. C’è così tanto bisogno di misericordia, nel nostro mondo”.

Il tema della misericordia è emerso in tutta la sua potenza questo agosto: PJ è stato infatti invitato ad esibirsi alla Giornata Mondiale della Gioventù in Polonia, patria della Devozione alla Divina Misericordia. “Dio ci ha destinati alla sua misericordia sin dal principio. A volte dimentichiamo che la misericordia e il perdono sono la vita”, ha detto Anderson. “È ora di abbracciare la misericordia nelle nostre vite. La sua misericordia, dolce come la pioggia d’estate”. Continua a leggere

Il nuovo progetto del Pontifico Consiglio per la Famiglia sull’educazione affettiva e sessuale degli adolescenti

cracovia_COVER 
E’ destinato agli educatori cattolici di tutto il mondo. Mons. Vazquez: proviamo a spiegare attraverso un corso on line la bellezza dell’amore vero
 
Non poteva esserci cornice migliore della Giornata Mondiale della Gioventù di Cracovia per presentare il nuovo progetto delPontifico Consiglio per la Famiglia, dedicato all’educazione affettiva e sessuale degli adolescenti e dei giovani.

Intitolato “Il luogo dell’incontro” e costruito sull’immagine della tenda, questo itinerario educativo on line accompagna i ragazzi nella comprensione di sé come persone, chiamate a vivere ogni relazione con gli altri nella dignità e nel rispetto. La scoperta del progetto di Dio che chiama ciascuno ad amare costituisce il culmine delle sei unità in cui il percorso è suddiviso. Continua a leggere

Suor Anna Nobili: ex cubista, ora prega Dio a passo di danza

Suor Anna Nobili

L’articolo è un po’ datato ma ho avuto modo di conoscere in questi giorni la bella storia di Suor Anna Nobili e non posso non condividerla qui.

***

(da Aleteia)

Quarantenne milanese, ha dato vita alle porte di Roma a una scuola di ballo per educare a lodare il Signore anche col corpo
 
Anna Nobili da giovane balla come cubista nelle discoteche di Milano. Era il tempo della vita facile, delle “notti brave”. La vita spesa tra i piaceri passeggeri in locali trendy come l’Hollywood e il Rolling Stone. Gli incontri, tanti. Poi l’avvicinamento alla fede e la scoperta della vocazione. A 28 anni entra nella congregazione delle Suore operaie della santa casa di Nazareth.

In una notte di Natale – si legge nel quinto numero di “Credere” –, sentendo le campane e il clima di festa, entra nella parrocchia di Sant’Eustorgio. Qualcosa in lei si scioglie, viene toccata nell’intimo dalla grazia, si sente amata così com’è; con i suoi abiti vistosi e il suo trucco marcato: “Lì ho incontrato Dio la prima volta, lì ho conosciuto il suo amore ed è iniziato il mio cammino”. Continua a leggere

Il bellissimo saluto di fine corso universitario di questo docente di matematica

carlo ravaglia

(dal sito UCCR)
 
Ultimo giorno di lezione all’Università di Bologna, siamo nel Dipartimento di Matematica e il corso è quello di Analisi 1. Per tutto l’anno si è parlato di funzioni, numeri reali, calcolo dei limiti, di derivate e integrali. Ma l’ultimo giorno, lo sa chi ha frequentato l’università, è anche il momento dei saluti e degli auguri, sopratutto se si è vicini al Natale.

Grazie ai diversi video che gli studenti bolognesi hanno caricato su Youtube, si può sbirciare lo speciale saluto che il prof. Carlo Ravaglia, docente di Analisi Matematica, ha voluto fare ai suoi allievi. Abbiamo così scoperto un grande uomo, un maestro nel vero senso della parola che non si limita all’insegnamento tecnico della sua materia, ma sente la responsabilità dell’educatore, di colui che offre ai suoi studenti, prima di salutarli definitivamente, ciò che di più buono ha visto nella vita. «Nella vita», spiega il prof. Ravaglia, «bisogna prendere una posizione e nel mio insegnamento ho chiara una cosa: non può restare solo una trasmissione di nozioni». Continua a leggere

Benedetto XVI a Papa Francesco: “La sua bontà è il luogo in cui mi sento protetto”

bene.france71

Discorso di Benedetto XVI nel 65esimo anniversario della sua ordinazione sacerdotale, martedì 28 giugno 2016
 

Santo Padre, cari fratelli, 65 anni fa, un fratello ordinato con me ha deciso di scrivere sulla immaginetta di ricordo della prima Messa soltanto, eccetto il nome e le date, una parola, in greco: “Eucharistómen” (Ευχαριστούμεν), convinto che con questa parola, nelle sue tante dimensioni, è già detto tutto quanto si possa dire in questo momento. “Eucharistómen” dice un grazie umano, grazie a tutti. Grazie soprattutto a Lei, Santo Padre!
La Sua bontà, dal primo momento dell’elezione, in ogni momento della mia vita qui, mi colpisce, mi porta realmente, interiormente. Più che nei Giardini Vaticani, con la loro bellezza, la Sua bontà è il luogo dove abito: mi sento protetto. Grazie anche della parola di ringraziamento, di tutto. E speriamo che Lei potrà andare avanti con noi tutti su questa via della Misericordia Divina, mostrando la strada di Gesù, verso Gesù, verso Dio. Continua a leggere

Dai il meglio a Colui che non ti deluderà mai

Todo mi amor és para Ti

Un sound intenso dalla Repubblica Dominicana. Gli “Alfareros” sono un gruppo cattolico con 20 anni di carriera, e il loro successo non sorprende affatto.

Con un’inclinazione verso i ritmi latini, la band ha raggiunto vari paesi dell’America Latina, attraendo tantissime persone in ogni luogo dove si è esibita. Hanno registrato alcune canzoni in portoghese, arrivando quindi anche al maggiore paese cattolico del Continente: il Brasile.

La canzone “Todo mi amor es para ti” è uno dei grandi successi degli Alfareros che hanno lasciato un segno, suscitando – attraverso i testi – il desiderio di incontrare Gesù Cristo.  Continua a leggere

Il Broker di Dio

Il Broker di Dio

(dal blog mienmiuaif)
 
I Mienmiuaif sapevano di vivere nel vicentino ma non sapevano che nel vicentino ci fossero così tanti artisti/musicisti per cui la fede è una cosa importante e non solo un “di più”… Fra questi abbiamo da poco conosciuto Lorenzo Belluscio, il Broker di Dio…
 

Identikit

Ho 24 anni, sono laureato in Economia aziendale e lavoro in una società di brokeraggio assicurativo di Vicenza. Nel tempo libero però sono un cantante di ispirazione Cristiana. Questa scelta non è nata da un giorno all’altro, anzi, è frutto di un percorso musicale durato un po’ di tempo.
Ho iniziato a cantare grazie a mio papà che mi ha spinto quando avevo 15 anni a prendere le prime lezioni di canto (nella fattispecie canto lirico). Sono entrato poi a far parte dei cori della parrocchia e lì ho cominciato ad avvicinarmi e ad amare sempre di più i pezzi liturgici, sia le arie sacre che i pezzi più leggeri e popolari. Continua a leggere

Sulle note innamorate di Giotto

53379

di Francesca Capitelli

04/04/2016 – Una serata di musica tra gli affreschi della Cappella degli Scrovegni. Al pianoforte, il pianista brasiliano Marcelo Cesena, con un concerto che nasce dall’incontro con il pittore italiano. E da una domanda: «Qual è il senso di tutta questa bellezza?»

Un cielo blu trapuntato di stelle. È la prima cosa che ha colpito Marcelo Cesena, pianista di fama internazionale, quando è entrato nella Cappella degli Scrovegni. Questa sera l’artista brasiliano ritorna sotto la volta di Giotto per presentare in anteprima il suo ultimo lavoro: il concerto per piano Armonie giottesche, dall’affresco alla musica. Primo di tre concerti padovani previsti nei prossimi tre mesi, l’appuntamento di oggi è riservato alle sole personalità con invito. Gli altri due appuntamenti saranno nel carcere Due Palazzi (in collaborazione con la Cooperativa Sociale Giotto) e presso l’Auditorium del Conservatorio Cesare Pollini. Continua a leggere

Audrey Assad

C’è una cantante cattolica negli USA, di grande talento: Audrey Assad. Mi ricorda un po’, sia come voce che come stile, Danielle Rose, un’altra cantante che ho scoperto da poco (qui un suo video).

Nata nel New Jersey, cresciuta in ambiente protestante, nel 2007 decide di convertirsi al cattolicesimo e proprio in quell’anno riceve il battesimo in Florida.

La sua biografia si può trovare a questo link: http://en.wikipedia.org/wiki/Audrey_Assad.

I suoi lavori sono ispirati alla Sacra Scrittura e alla letteratura (le poesie di Gerard Manley Hopkins e di Francis Thompson, le opere di Sant’Agostino e quelle di C.S. Lewis). Continua a leggere

“In Fondo Alla Salita”. In Arrivo Un Film Su Medjugorje. Intervista Al Regista Simone Visentini

36. Simone Visentini

(dal sito cristianitoday.it)
 
In arrivo sugli schermi cinematografici e televisivi, un film su Medjugorje dal titolo “In fondo alla salita”, che parlerà di un giovane ragazzo (interpretato dall’attore Emanuele Marzani) che dopo una vita di sesso, droga e musica satanica, si avvicina all’amore di Dio, grazie ad un pellegrinaggio a Medjugorje.

Per saperne di più, abbiamo intervistato il regista Simone Visentini

Simone anche la tua conversione comincia a Medjugorje nel 2010. Puoi raccontarci?
La mia è stata la classica vita di: sesso, droga e rock roll ed il tutto è stato complicato anche da un matrimonio finito, dal quale è nato mio figlio che oggi ha 17 anni.
Poi ho incontrato la mia attuale moglie e per grazia di Dio ci siamo sposati con la Sua Benedizione.
Così a Medjugorje nel 2010, ho scoperto che la mia vita stava andando nella direzione sbagliata, perché prima di allora, non avevo messo al centro di essa, Maria e Gesù. Continua a leggere

Il giocoliere di Dio

12509690_817964474993418_303157739079421156_n

Ricevo e volentieri condivido:
 
Infinito+1 è lieta di presentarvi Paul Ponce, ‪Il Giocoliere di Dio‬. Paul da bambino fu il giocoliere più giovane del mondo e oggi è uno fra i più grandi. Dopo un’adolescenza di successi passata sui palcoscenici più prestigiosi del pianeta, sente che gli manca “qualcosa”…
Quello che vedete qua sotto è il trailer in italiano e le voci dei due protagonisti sono di Alessandro Greco e di sua moglie Beatrice Bocci, anche loro testimoni, nella loro vita matrimoniale, della presenza e dei doni di Dio. Il film non uscirà al cinema ma solo in DVD. Il nostro scopo è doppiarlo in italiano, ma non abbiamo le risorse economiche per farlo. Quindi… ci serve il vostro aiuto. Ecco come:

1) Potete pregare e far pregare per la diffusione di questo progetto in tutta Italia, perché farà molto bene a tutti!

2) Potete acquistare il DVD in anticipo andando su questo link: http://www.infinitomasuno.it/negozio-online/. Il DVD vi sarà spedito a casa (se tutto va bene) il 19 Marzo, Festa di San Giuseppe. Vogliamo credere di farcela grazie alla vostra generosità!

3) Potete sponsorizzare il doppiaggio del film attraverso una donazione scrivendo a: distribuzione@infinitomasuno.org. Continua a leggere

Adorazione Eucaristica in versione Flash Mob

2qp1fpu3st-b8gothie4oh0bl0w8uyc3sy-r6ebbs7bpqxwu6-twlgmjsempokda3lzy392dhs2wj3o9hx2uca4h4ms

(da Aleteia)
 
Due frati francescani mostrano il corpo di Cristo in centro città e la gente si mette a pregare
 
Tecnicamente non si tratta di un vero e proprio Flash Mob perché non c’è nessun accordo con le persone che vi hanno partecipato. Però l’effetto sorpresa è più che garantito.
 
Adorazione eucaristica in centro città

I protagonisti sono due frati francescani cappuccini che portano il Corpo di Cristo nell’Eucaristia, nel centro di Preston, cittadina del nord ovest inglese. Mentre un frate recita una litania sui titoli attribuiti al nome di Cristo nella Bibbia, l’altro regge l’ostensorio tra l’incredulità e lo stupore generale. Continua a leggere